7 anni di vita in Croazia, attacchi di panico e vita pandemica

Non stavo pianificando di scrivere un aggiornamento quest’anno per segnare il 7 ° anniversario di trasferirsi in Croazia come non ci si sentiva molto da dire.

12 maggio 2013, ho lasciato l’Australia con il mio 9 mesi, il marito e alcuni borse per trasferirsi in Croazia. Il resto della nostra roba ha seguito alcuni anni dopo quando la casa era (infine) finita.

  • Aggiornamento a 1 anno
  • Aggiornamento 2 anni
  • Aggiornamento a 5 anni
  • Aggiornamento 6 anni

sette anni di vita in Croazia. Sembra ieri.

Lo so, dico che ogni anniversario – ma è vero. Il tempo è passato così tanto velocemente, e la vita era diventata così normale.

ha! La vita non è normale ora; Questo è sicuro.

pre pandemia, la vita era gloriosa, il nostro business dei trasportatori privati ​​si stava dirigendo in una direzione positiva, avevamo pilotato in fila, nuove auto e autobus ordinati e prenotazioni fatte per la stagione 2020.

Il mio figlio più antico era nel primo grado e si era stabilito in ok; Il suo croato stava facendo enormi miglioramenti grazie al suo incredibile, insegnante di supporto e al suo tutorato a due volte settimanale.

Il nostro figlio più giovane era in Kindy, e altrettanto felice giocando con i suoi piccoli amici e imparando sempre più croato.

Avevo trovato un meraviglioso equilibrio di lavoro e trovare il tempo per me stesso per allenarmi 2x a settimana, ed era stato in grado di mantenere il peso di aver perso con la clinica Bagatin nel 2019 – così come tonificando e iniziando a formare una forma migliore.

Tutte le cose noiose. Nulla di vale la pena scrivere un post sul blog su.

Ma poi è arrivato febbraio e con esso il primo caso della Croazia di Covid-19. E, le cose sono scivolate e skidded dalla pista.

Non solo per noi, ovviamente, anche per te. Lo so, siamo tutti colpiti da questo virus esplosivo in tutti i tipi di modi che cambiano la vita.

Torna il 23 febbraio, la mia famiglia e io ci godiamo le attrazioni e le delizie del nostro paese vicino Slovenia. Eravamo nella nostra pausa scolastica invernale. Sembra una vita fa ora.

Il 24, abbiamo fatto una gita di una giornata familiare a Caves di Postojna e siamo stati così eccitati. Mentre ci avvicinavamo alla biglietteria, abbiamo visto un autobus di turisti che arrivano.

Generato «Sono cinesi?», Non appena l’ho detto, mi sentivo immediatamente terribile.

hanno lasciato il bus, uno a uno per mezzo di indossare maschere e sembrando imbarazzante. Le cose povere non hanno dubbi che siano sottoposti a sussidi come la mia, e abbassando la fissa mentre è in vacanza.

MR. Inseguendo l’asino, e ho accettato di mantenere la nostra distanza in ogni caso.

Come abbiamo intentato nel punto di incontro, abbiamo realizzato qualcosa. C’erano molti italiani che avevano anche 120 metri sotto in quella grotta con noi. Il gruppo led italiano era seduto sui sedili dei treni dietro di noi.

I Annullato di nuovo, «Pensi che provengano dalla parte settentrionale dell’Italia che è andato avanti ieri sera?».

di cazzo. Ho pensato a me stesso, «perché sono così paranoico?».

Quali sono le possibilità che il virus sarà su uno di loro e balza in avanti su di noi? Come ora sappiamo, molto probabilmente.

Salta avanti alcuni mesi e ora ti scrivo dal mio divano (ho un ufficio, ma molto preferisco questo posto!), Dove sono stato con La mia intera famiglia dal 10 marzo 10.

Non appena siamo tornati dalla Slovenia, ho iniziato a comprare lentamente cose come oggetti e pannolini non deperibili e, sì, ovviamente, alcool e palude da solo Sapeva che avremmo anche un blocco di sorta come l’Italia. Il signor CHASING L’Asino ha detto che ero pazzo. Huh – Quanto è stato sbagliato, Aye!

Da allora, non è successo molto nelle nostre vite.

Oh bene, a meno che, ovviamente, non conti il ​​fatto Entrambi non abbiamo affari quest’anno. Dopotutto, nessun turista significa che non abbiamo nessuno da guidare, e nessuno leggendo il mio blog di viaggio.

No Business. Mio Dio, non avrei mai pensato che sarebbe stata una realtà.

Sapevo sempre che potrebbe esserci una flessione del turismo in Croazia per una moltitudine di ragioni. Sai, alcuni disastri ambientali, offerte migliori disponibili nei paesi limitrofi …. Ma una pandemia di questa natura non ha mai attraversato la testa. O il tuo, scommetto.

Quindi sì, sarà uno degli anni più interessanti per vivere in Croazia. Non ho idea di come ottenere finanziariamente o di quale vita sarà come post-covid-19 – ma – l’unica cosa che conosco è … ..

Sono così felice di essere in Croazia. E finora, non ho pensato una volta a tornare in Australia.

Ho sempre detto che ho amato la nostra vita qui (anche se non sono sempre arcobaleni e unicorni!), E essendo qui, ho sentito Così protetto.

Il governo e le squadre in Croazia, hanno fatto, a mio parere, un lavoro fantastico. Hanno preso i passi attivi in ​​anticipo, ha implementato il blocco, la scuola di set-up per bambini tramite TV e online rapidamente, e hanno fatto un approccio a tre fasi per tornare a una certa normalità. La vita non è così «una volta», e per questo, sono contento: molto rispetto per te croazia.

certo, sarebbe facile scegliere i buchi e dire che «questo, o quello «Avrebbe potuto essere gestito meglio, ma per me, era solo poche piccole cose. Niente vale anche la pena menzionare.

Alcune persone mi hanno chiesto se avessi intenzione di tornare in Australia quando i bordi stavano stringendo – il pensiero non ha mai nemmeno attraversato la mia mente.

Diverse persone mi hanno chiesto, torneremmo in Australia quando è stato annunciato che l’Australia stava chiedendo a tutti i cittadini di tornare a casa – non solo non ha mai attraversato la mia mente, considero la Croazia a casa. Non in Australia, quindi no, non era nemmeno un’opzione.

Quindi, grazie Croazia, grazie per aver mantenuto i miei ragazzi e io al sicuro.

Siamo stati a casa ora per due mesi. E, in quel periodo, non sono mai stato più grato per i miei (più grandi del solito dagli standard croati) e avendo un grande cortile per i ragazzi a correre e giocare. Quel cortile è stato bello per me sedersi al sole e ingoiare, bere G & T’s.

Siamo rimasti a casa, non andando a posto, e non vedendo nessuno. Ordinare gli acquisti da consegnare dove possibile e andando al negozio più vicino una volta alla settimana per cose urgenti come frutta e yogurt.

MR. Chasing, l’asino, ha fatto alcune consegne di cibo a livello locale alla famiglia, e questo era tutto.

Siamo stati totalmente sicuri, e ammetterò, leggermente paranoico.

Sensazione di sicurezza, e guardando i numeri di casi Covid-19 rimangono a bassi livelli negli ultimi mesi, abbiamo quindi accettato di inviare il nostro segnalino a scuola quando il suo insegnante ha chiesto cosa volevamo fare riguardo a un ritorno alle lezioni della scorsa settimana. Sembrava la scelta giusta per noi.

Non mentirò; Mi sentivo un po ‘apprensivo. Era giusto? Non lo sapevo ma ho capito che lo avremmo mandato indietro e fermeremmo se non fosse la cosa giusta per la nostra famiglia.

  • Finanziariamente questo virus si sta paralizzando
  • socialmente Io sono isolato
  • Non abbiamo una famiglia vicina per aiutarci o tenerci da essere annoiati
  • homeschooling il mio ragazzo croato era oltre il duro per me
  • posso ‘ T viaggiare, e né qualcuno di voi può – che significa il mio blog (che è il mio reddito) è reso inutile

mi sono svegliato ansioso. Niente sorprese. È normale. Ma oggi, ero ansioso per cose diverse:

  • Come si sentirebbe di tornare? Ha convenuto che voleva tornare quando gli chiedevamo la scorsa settimana, ma lo avrebbe ancora visto oggi?
  • Ero egoista nel volere il suo insegnante di spiegare i compiti a lui 1: 1 e aiutarlo?
  • Sarebbe esposto … e così via …
  • All’arrivo, i bambini sono stati invitati a venire tra le 8:00, e le 8:30 per evitare tutti arrivano in una volta
  • i genitori non sono stati permessi in. Lo so, mentre cercavo di portarlo nella sua classe, ed è stato negato l’ingresso
  • all’ingresso, alla prima porta, C’era un’area di disinfezione della scarpa
  • entrando dentro, una donna mascherata e guantata ha preso la sua temperatura e ha segnato il suo nome dalla lista
  • è stato poi chiesto di stare in un altro punto di disinfezione delle scarpe prima Essere dato il tutto chiaro per salire le scale al suo edificio
  • Una volta nella sua classe, mi disse che tutti i banchi erano a disposizione di 1-2 metri, e avevano le proprie scrivanie, non erano autorizzati a muoviti intorno alla stanza e il suo insegnante disse che non sarebbe venuta troppo vicino a loro, soggiornando a 1-2 metri di distanza
  • A pranzo, le lezioni hanno svolto il turno nella zona pranzo, con ogni studente che riceve una porzione di cibo, ed erano seduti 3 posti a parte
  • il ritiro è stato anche programmato per 30 minuti, per evitare Congestione

Impressionante giusto?

Quando lo prendevo, gli ho chiesto come fosse. Ha detto: «Oggi è stato molto divertente! Era anche un po ‘strano, ma molto meglio di fare la scuola con te, mamma «.

hallelujah! Era la cosa giusta da fare. Quindi spero che stasera dormo un po ‘più facile.

Quindi va bene, felice sette anni a noi. Siamo ancora soddisfatti della nostra scelta e non abbiamo intenzione di tornare in Australia … Spero solo che possiamo farlo funzionare qui, sopravvivendo finanziariamente alla pandemia, e rimane in quel modo.

Auguro a te e alla tua famiglia bene. Stai sicuro e abbracci dalla Croazia.

PS: La Croazia ha annunciato quando i confini si apriranno per alcuni di voi, le informazioni possono essere trovate qui.

Related Stories

Llegir més:

Dieci cose che dovresti sapere su come visitare Dubrovnik

Scritto da Katherine Frangos delle esplorazioni di Kate, uno scrittore di viaggio americano...

Modi creativi per risparmiare per i viaggi

Sia che si tratti di una vacanza di una settimana, un breve periodo...

Regole per entrare in Croazia durante il Coronavirus

Croazia Covid-19 Details Details Cambia costantemente; Stiamo facendo del nostro meglio per mantenere...

Diario del blocco (autoimposto) del Coronavirus in Croazia

Gentile diario ... beh, non del tutto. Ma come non sto viaggiando, non...

10 villaggi e città costiere in Montenegro che devi...

A partire dallo storico Herceg-Novi e che si estende su 120 km di...

Le isole più vicine a Santorini, Grecia

Santorini è una delle isole greche che ha le migliori connessioni con il...